Cerca
Close this search box.

Parchi di Nervi

Uno dei luoghi più suggestivi del levante genovese
Parchi di Nervi

I Parchi di Nervi rappresentano uno dei luoghi più suggestivi di Genova. Un polmone verde di oltre 92000 metri quadrati fra il mare e le colline. L’ingresso principale si trova vicino alla Stazione Ferroviaria di Genova Nervi (vai al percorso 10), ma si può accedere in vari punti anche dalla passeggiata Anita Garibaldi e dalla via Aurelia nel quartiere di Nervi (partendo dal centro con l’autobus numero 17 o in treno). I parchi offrono oltre ai bellissimi spazi verdi anche panorami indimenticabili sul Golfo di Genova fino al Promontorio di Portofino.

Sono formati da diversi giardini che anticamente appartenevano alle ville Gropallo, Saluzzo Serra, Grimaldi Fassio e Luxoro, oggi sedi dei Musei di Nervi. Ospitano anche importanti eventi culturali e di settore.

Camminare nei prati all’inglese, lungo i sentieri ricchi di palme, alberi rari e preziosi, fontane, osservare il famoso roseto è come compiere un viaggio nel tempo in quella che era la vita degli aristocratici che abitavano le ville.

Villa Gropallo, costruita nel 18esimo secolo ristrutturata alla metà dell’800 dal marchese Gropallo come residenza di campagna, ha ospitato personalità del calibro di Gabriele D’Annunzio ed Eleonora Duse. E’ circondata da una foresta mediterranea sempreverde, con lecci, palme storiche e piante esotiche antiche, eucalipti dalle foglie pendule e dalla corteccia sfogliata. Oggi è sede della Biblioteca Brocchi e della Stazione dei Carabinieri di Nervi.

Villa Saluzzo Serra, edificata nel cinquecento, è appartenuta in origine alla famiglia Romeo e poi ai marchesi Saluzzo. Tra le personalità illustri che visitarono la villa si ricordano la figlia del re Ferdinando IV delle Due Sicilie Luisa Maria Amalia , il Re di Prussia Federico Guglielmo, la regina Maria Cristina di Spagna e lo storico francese Jules Michelet. Nei pressi della villa Saluzzo Serra vi è la presenza di una cappella gentilizia, di un vasto prato all’interno di un giardino all’inglese con corsi d’acqua che scorrono sotto alberi di cipressi, pini domestici, lecci, allori e carrubi. Da segnalare anche un cedro bianco, le palme, una quercia da sughero, olivi, cedri, noccioli, maggiociondoli, roveri, ippocastani, camelie. Dal 1928 la villa ospita la Galleria d’Arte Moderna.

Villa Luxoro, realizzata nel 1903 come residenza estiva della famiglia Luxoro, è la più recente tra quelle presenti all’interno dei Parchi di Nervi. Nel suo parco sono presenti pini, palme, carrubi, cipressi e diversa vegetazione mediterranea e oggi è una dimora-museo Luxoro, che conserva molte opere sia di arte figurativa che di arte applicata.

Villa Grimaldi Fassio fu con ogni probabilità edificata nel 16esimo secolo; oggi è sede del museo Raccolte Frugone. A fianco alla villa vi è una vecchia cappella sconsacrata, risalente alla seconda metà del 18esimo secolo e nella parte orientale del suo parco è presente un grande roseto di circa 6.000 mq, che ospita oltre 200 varietà di piante ed è suddiviso in aree tematiche: il roseto antico, il roseto moderno, il roseto del concorso. Il roseto è arricchito da una collezione di agrumi.

Parchi di Nervi, Genova

Cosa vedere a Genova

Porto Antico di Genova

Porto Antico

L’area che ospita l’Acquario di Genova è oggi uno dei luoghi più frequentati della città e un ottimo punto di partenza per visitare il Centro Storico

Vai all'articolo »
error: Content is protected !!